SENTIERO N. 14 STRADA VERDE

Scarica l’ itinerario

LUNGHEZZA: 1800 m (dal centro di Vinci alla Casa Natale di Leonardo)
TIPO DI PERCORSO: pedonale, ciclistico.
FONDO STRADALE: sterrato con alcuni tratti di strada asfaltata.
DIFFICOLTÀ: facile con medie pendenze.

Il sentiero collega il centro di Vinci con la Casa Natale di Leonardo di Anchiano. Il percorso inizia sul lato nord del borgo sulla strada asfaltata che passa a fianco del Mulino della Doccia, citato da Leonardo da Vinci nel Codice Atlantico. Prosegue poi salendo ripidamente, immergendosi tra vigne e oliveti e offrendo magnifici scorci di Vinci e del territorio circostante. La Strada Verde è il sentiero più conosciuto e storico di Vinci, in passato veniva chiamata la Via Botanica. Lungo il percorso è possibile visitare il parco artistico Acquaria, deviare per osservare la presa d’acqua del Mulino della Doccia, visitare il caratteristico borgo di Leano, e visitare la sezione espositiva Leonardo e la Pittura, allestita nella splendida cornice della Villa il Ferrale.

PATH N. 14 THE GREEN ROUTE

Download the map

LENGTH: 1800 m (from the center of Vinci to the Leonardo’s birthplace) TRAIL: walking, cycling.
ROAD SURFACE: dirt road with some paved stretches.
DIFFICULTY: easy with some medium slopes.

The trail connects the center of Vinci with Leonardo’s birthplace in Anchiano. The path starts from the north side of the village on a paved road that passes along the Doccia Mill, cited by Leonardo da Vinci in Codex Atlanticus. Then it goes up steeply, plunging into vineyards and olive groves and offering magnificent views of Vinci and the surrounding area. The Green Route is the most famous historic trail of Vinci, which in the past was called The Botanical Path. Along the way you can visit the art park Acquaria, make a small detour to see the source of the Doccia Mill, visit the picturesque hamlet of Leano, or visit the exhibition Leonardo and his Painting in the beautiful settings of Villa il Ferrale.


SENTIERO N. 14 ANCHIANO, S.LUCIA E FALTOGNANO

Scarica l’ itinerario

TIPO DI PERCORSO: pedonale, ciclistico.
FONDO STRADALE: sterrato con alcuni tratti di strada asfaltata.
DIFFICOLTÀ: media con tratti in forte pendenza.

Non si tratta di un percorso chiuso unico, ma di una serie di strade di bosco, di campagna e asfaltate che uniscono le località in alta collina: Anchiano, S.Lucia e Faltognano. La carta mostra quindi i percorsi che si snodano dalla Casa Natale di Leonardo che può essere presa agevolmente come punto di riferimento.
Da ciascuna di queste località è possibile ammirare l’intera valle sottostante e alle quote maggiori non è raro scorgere nelle giornate limpide la costa di Livorno e il profilo inconfondibile dell’ Isola della Gorgona.
Da sottolineare la presenza del Leccio secolare di Faltognano, iscritto nel Registro Alberi Monumentali della Regione Toscana, che si erge imponente nella panoramica piazza antistante l’antica chiesa di origini romaniche e ricostruita in stile neorinascimentale nel secolo XIX. È il luogo perfetto di ritrovo e di sosta per camminatori e amanti della natura.
Peculiarità della zona sono i numerosi muri a secco che formano i caratteristici terrazzamenti dove si coltiva la vite e l’olivo, alcuni di essi risalgono addirittura al XV secolo.

PATH N. 14 ANCHIANO, S.LUCIA AND FALTOGNANO

Download the map

TYPE OF TRAIL: walking, cycling.
ROAD SURFACE: dirt road with some paved stretches.
DIFFICULTY: medium with some very steep stretches.

The trail is not a single closed path, but a series of forest roads, country roads and paved roads that connect the hamlets up in the hills: Anchiano, S.Lucia and Faltognano. The map shows the paths that wind from Leonardo’s birthplace which can easily be used as point of departure. Each of these places offers a fascinating view down to the whole valley and to the higher altitudes. On clear days it is not uncommon to see the coast of Livorno and the unmistakable profile of the island of Gorgona. The centuries-old holly oak tree (registered in the Register of Monumental Trees in Tuscany), rises impressively on the panoramic square in front of the ancient church of Santa Maria Assunta, which has Roman origins. The church has been renovated in Neo-Renaissance style in the XIX century. It’s a perfect place for meeting and for hikers and nature lovers. Typical features of the area are the dry stone walls that form the characteristic terracings for the cultivation of wine and olives. Some of them date all the way back to the XV century.


SENTIERO N. 16 VIA DEI MULINI

Scarica l’ itinerario

LUNGHEZZA: 650 m
TIPO DI PERCORSO: pedonale, ciclistico.
FONDO STRADALE: sterrato con alcuni tratti di strada asfaltata.
DIFFICOLTÀ: facile con deboli pendenze

Il sentiero inizia nei pressi dell’antico Mulino Baldassini, sulla strada che conduce alla località di S.Amato. Il Mulino risale al 1581, come è possibile vedere dall’iscrizione scolpita su una delle pietre d’angolo della facciata. Il percorso, ombreggiato e molto fresco d’estate, si inoltra nel bosco a fianco del torrente Vincio che in questo particolare tratto prende il nome di Forra dell’Acqua Santa. Il nome del sentiero è dovuto alla presenza di cinque mulini idraulici, costruiti tra il secolo XVI e XVIII, purtroppo non in buone condizioni, ma dei quali si possono ancora osservare gli elementi caratteristici ed essenziali. Alcuni di essi sono rimasti in funzione fino agli anni ‘50.
Al termine del sentiero sono visibili i resti del Muro del Barco Reale Mediceo, l’immensa riserva di caccia realizzata nel 1600 che percorreva l’intero Montalbano con un circuito di circa 50 km. Il sentiero della Via dei Mulini è raggiungibile dalla Casa Natale di Leonardo percorrendo un tratto di circa 800 m di strada asfaltata.

PATH N. 16 WATERMILLS ROAD

Download the map

LENGTH: 650 m TRAIL: walking, cycling.
ROAD SURFACE: dirt road with some paved stretches.
DIFFICULTY: easy with some light slopes

The trail starts near the old Baldassini mill, on the road that leads to the hamlet of S.Amato. The mill states back in 1581, as can be seen from the inscription carved on one of the corner stones of the facade. The path, shaded and cool in summer, winds to the forest beside the Vincio stream which in this particular part is named Forra dell’Acqua Santa (Gorge of the Holy water). The name of the trail comes from five water mills, built between XVI and XVIII centuries. The mills are unfortunately not well preserved, but some characteristic elements can still be seen. Some of these mills continued to operate up until the 1950s. At the end of the path there are the remains of the walls of Barco Reale Mediceo, the huge  hunting ground, created in the XVII century, that covered the entire Montalbano area with a circuit of about 50 km. The trail of Watermills Road is accessible from the Leonardo’s Birthplace along a stretch of about 800 m of paved road.

SENTIERO N. 16B SENTIERO DI BALENAIA

Scarica l’ itinerario

LUNGHEZZA: 3200 m (da via Lamporecchiana a via di S. Amato)
TIPO DI PERCORSO: pedonale, ciclistico.
FONDO STRADALE: sterrato con alcuni tratti di strada asfaltata.
DIFFICOLTÀ: facile con deboli pendenze

Il sentiero si snoda lungo il corso del rio di Balenaia, primo tratto del fiume Vincio. Ha inizio in corrispondenza dello svincolo di via Lamporecchiana con la Strada Provinciale 123 in località Vallicella e termina in località Paoliera, non lontano dalla Casa natale di Leonardo da Vinci. Al sentiero si accede facilmente da via Lamporecchiana, via Orbignanese o dalla Strada Provinciale del Montalbano. Anche dal centro di Vinci è facile accedere al percorso percorrendo il sentiero 12C “Via di Caterina”. Lungo il percorso sono presenti molti mulini idraulici, in buone condizioni, ristrutturati in private abitazioni, oppure ridotti purtroppo a ruderi. Alcuni di questi mulini, costruiti tra il 1500 e il 1700, sono rimasti in funzione fino agli anni ‘50 del secolo scorso.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è IMG-9598-1024x768.jpg

PATH N. 16B THE BALENAIA TRAIL

Download the map

LENGTH: 3200 m (from Via Lamporecchiana to Via di S. Amato)TRAIL: walking, cycling.
ROAD SURFACE: dirt road with some paved stretches.
DIFFICULTY: easy with some light slopes

The trail winds along the course of the river Balenaia, first stretch of the river Vincio. It starts at the junction of Via Lamporecchiana with the provincial road 123 in locality of Vallicella ending in the locality of Paoliera, not far from the Birthplace of Leonardo da Vinci. The trail is easily reached from Via Lamporecchiana, Via Orbignanese or from the provincial road of Montalbano. It is also easy to access the route following the trail 12C “Via di Caterina”. Along the route there are many water mills in good condition, some renovated into private houses, others unfortunately reduced to ruins. Some of these mills, built between the XVI and XVIII century, continued to operate up until the 50s of the last century.


SENTIERO N. 16 C DA SANT’AMATO ALLA CHIUSA DEL BARCO REALE MEDICEO

LUNGHEZZA: 2000m A/R
TIPO DI PERCORSO: pedonale
FONDO STRADALE: sterrato con alcuni tratti di strada asfaltata.
DIFFICOLTÀ: facile con deboli pendenze

Il sentiero inizia dalla Chiesa di San Pietro a Sant’Amato e termina alla Chiusa del Barco Reale Mediceo, antica cinta muraria che si estendeva per più di 4000 ettari sul crinale del Montalbano e che veniva utilizzata sia come riserva di caccia della famiglia Medici, sia come area protetta per la salvaguardia dei boschi e arbusti, che venivano ciclicamente tagliati per la produzione di legna da ardere. Il perimetro murario, costituito principalmente da pietra arenaria legata con calce, era intervallato da 𝙘𝙖𝙣𝙘𝙚𝙡𝙡𝙞 𝙚 𝙘𝙝𝙞𝙪𝙨𝙚, che servivano per far defluire le acque contenendo la selvaggina.

PATH N. 16 C FROM SANT’AMATO TO THE CHIUSA DEL BARCO REALE MEDICEO

LENGTH: 2000m A/R TYPE OF TRAIL: walking, cycling.
ROAD SURFACE: dirt road with some paved stretches.
DIFFICULTY: medium with some very steep stretches.

The path starts from the Church of San Pietro in Sant’Amato and ends at the Chiusa del Barco Reale Mediceo, an ancient wall that extended for more than 4000 hectares on the Montalbano hill and which was used both as a hunting reserve by the Medici family, and as a protected area for the protection of woods and shrubs, which were cyclically cut for the production of firewood. The wall perimeter, consisting mainly of sandstone bound with lime, was interspersed with 𝙘𝙖𝙣𝙘𝙚𝙡𝙡𝙞 𝙚 𝙘𝙝𝙞𝙪𝙨𝙚, which were used to drain the waters containing the game


SENTIERO N. 12A POGGIO DI MARRADINO

Scarica l’ itinerario

LUNGHEZZA: 3200 m
TIPO DI PERCORSO: pedonale, ciclistico, ad anello
FONDO STRADALE: sterrato con alcuni tratti di strada asfaltata.
DIFFICOLTÀ: facile con medie pendenze.

Il sentiero ha inizio dal centro di Vinci nei pressi dell’antico Mulino della Doccia, citato da Leonardo da Vinci nel Codice Atlantico. Si tratta di un percorso ad anello che circonda una piccola collina chiamata appunto “Poggio di Marradino”, adatto per una breve escursione appena fuori dalla città e per ammirare la bellissima vista del Castello dei Conti Guidi.
Questo percorso è di fatto un itinerario Leonardiano poichè il Genio vinciano progettò qui un lago artificiale come è illustrato in tre carte (RLW 12675/12676 e Codice Atlantico fg.952r). Il progetto prevedeva la costruzione di una piccola diga per l’accumulo delle acque da utilizzare per l’irrigazione o come riserva di energia idraulica.
Dal percorso del Poggio di Marradino è possibile deviare sulla Via di San Lorenzo (sentiero 8A) verso Faltognano, località nota per il leccio secolare (iscritto nel Registro Alberi Monumentali della Regione Toscana) che si erge imponente nella panoramica piazza antistante l’antica chiesa.
Il sentiero è percorribile anche partendo dalla zona parcheggi di Ripalta.

PATH N. 12A THE MARRADINO HILL ROUTE

Download the map

LENGTH: 3200 m
TYPE OF TRAIL: walking, cycling, circular trail.
ROAD SURFACE: dirt road with some paved stretches.
DIFFICULTY: easy with some medium slopes.The trail starts from the center of Vinci near the historic Doccia Mill, cited by Leonardo da Vinci in Codex Atlanticus. It is a circular trail that leads around a small hill called “Poggio di Marradino”, perfect for a small excursion just outside the village to admire the beautiful view of the castle. This route is indeed a Leonardian itinerary since three maps (RLW 12675/12676 and Codex Atlanticus fg.952r) illustrate that the Genius of Vinci designed an artificial lake here. The project included the construction of a small dam for the accumulation of water to be used for irrigation or as a reserve for hydraulic energy.
From the trail of Poggio di Marradino it is possible to turn to Via di San Lorenzo (trail 8A) towards Faltognano, known for a centuries-old holly oak tree (registered in the Register of Monumental Trees in Tuscany), that rises impressively on the panoramic square in front of the ancient church. The trail is also accessible from the parking area of Ripalta.


SENTIERO N. 12B POGGIO DELLO ZOLLAIO

Scarica l’ itinerario

LUNGHEZZA: 1700 m
TIPO DI PERCORSO: pedonale, ciclistico, ad anello.
FONDO STRADALE: sterrato con alcuni tratti di strada asfaltata.
DIFFICOLTÀ: facile con deboli pendenze.

Il sentiero ha inizio da Piazza Leonardo da Vinci, è breve e facilmente percorribile, ideale per una passeggiata veloce immersi tra olivi e vigneti. Si gode di una bellissima vista del paese con i due edifici simbolo del centro storico: la chiesa di Santa Croce e la torre del Castello dei Conti Guidi.

PATH N. 12B THE ZOLLAIO HILL ROUTE

Download the map

LENGTH: 1700 m
TYPE OF TRAIL: walking, cycling, circular trail.
ROAD SURFACE: dirt road with some paved stretches.
DIFFICULTY: easy with some light slopes.

The trail, that starts from Piazza Leonardo da Vinci, is short and easily practicable, ideal for a quick stroll amidst the olive trees and wine yards, enjoying a beautiful view of the village with the two iconic buildings of the historic center: the church of Santa Croce and the tower of the Castle of Counts Guidi.


SENTIERO N. 12C VIA DI CATERINA

Scarica l’ itinerario

LUNGHEZZA: 4200 m
TIPO DI PERCORSO: pedonale, ciclistico.
FONDO STRADALE: sterrato con alcuni tratti di strada asfaltata.
DIFFICOLTÀ: facile con deboli pendenze.

Il sentiero prende il nome dalla madre di Leonardo: si pensa fosse il percorso che Caterina faceva dalla sua abitazione di San Pantaleo fino alla casa dove suo figlio risiedeva con i nonni a Vinci. Il sentiero ha inizio in piazza Leonardo da Vinci, sotto l’Androne Ciofi. Affascinante il panorama sulla valle del Vincio lungo il percorso.
La Via di Caterina termina idealmente alla chiesa di San Pantaleo, ma è possibile proseguire e tornare al punto di partenza passando per le località Mazzantino e Piastrino.
In inverno o dopo le piogge il sentiero basso lungo il torrente Vincio presenta problemi di fanghiglia.

PATH N. 12C CATERINA’S ROAD

Download the map

LENGTH: 4200 m
TYPE OF TRAIL: walking, cycling.
ROAD SURFACE: dirt road with some paved stretches.
DIFFICULTY: easy with some light slopes.

The trail takes its name from the mother of Leonardo: it is believed to be the path she took from her home in San Pantaleo to the house where her son lived with his grandparents in Vinci. The path starts in Piazza Leonardo da Vinci, from the underpass Androne Ciofi. The views to the valley of Vincio along the trail are fascinating. Ideally the trail of Via di Caterina ends by the church of San Pantaleo, but it is possible to continue and return to the departure point passing by the hamlets of Mazzantino and Piastrino. In winter or after the rains the low part of the path along the Vincio stream may be muddy.


SENTIERO N. 8 DA VINCI A FALTOGNANO

LUNGHEZZA: 2000 m
TIPO DI PERCORSO: pedonale
FONDO STRADALE: sterrato e asfaltato DIFFICOLTÀ: facile con medie pendenze

Il sentiero, in salita, ha inizio da Via Ripalta e termina in località Faltognano, nei pressi della Fattoria di Faltognano, a breve distanza dal secolare Leccio. Lungo il percorso, completamente immerso nella natura, è possibile ammirare scorci sulla Valle del Valdarno, sui Monti Pisani e sulle Alpi Apuane. E’ possibile fare il percorso anche al contrario, in questo caso completamente in discesa.

PATH N. 8 FROM VINCI TO FALTOGNANO

LENGTH: 2000 m
TYPE OF TRAIL: walking
ROAD SURFACE: dirt road with paved stretches.
DIFFICULTY: with medium slopes.

The uphill path starts from Via Ripalta and ends in Faltognano, near the Fattoria di Faltognano, a short distance from the centuires old holm oak. Along the way, completely immersed in the nature it is possible to admire a beautiful view of the Valdarno Valley, of the Monti Pisani and Alpi Apuane. It is also possible to do the route in reverse, in this case completely downhill.


SENTIERO N. 8A DA VITOLINI A FALTOGNANO

LUNGHEZZA: 2000 m
TIPO DI PERCORSO: pedonale
FONDO STRADALE: sterrato e asfaltato DIFFICOLTÀ: facile con medie pendenze

Il percorso inizia dalla Chiesa di San Pietro a Vitolini e termina in località Poggiarello, nei pressi di Faltognano. Il sentiero si snoda da stradelli di campagna che attraversano olivete mano a mano che si sale verso il Montalbano. Lungo il percorso sono ancora oggi ben visibili lunghi tratti del Barco reale Mediceo, l’antica cinta muraria fatta realizzare dalla famiglia Medici nel ‘600.

PATH N. 8A FROM VITOLINI TO FALTOGNANO

LENGTH: 2000 m
TYPE OF TRAIL: walking
ROAD SURFACE: dirt road with paved stretches.
DIFFICULTY: with medium slopes.

The Path starts from the Church of San Pietro in Vitolini and ends in Poggiarello, near Faltognano. The path passes from country roads that cross olive groves of the Montalbano Hill. Along the route long stretches of the Barco Reale Mediceo are still visible. The wall was built by the Medici Family in the 17th century.


SENTIERO N. 10 DA SANT’ANSANO A FALTOGNANO

LUNGHEZZA: 6000 m
TIPO DI PERCORSO: T – E – MTB
FONDO STRADALE: sterrato e asfaltato DIFFICOLTÀ: facile con medie pendenze

PATH N. 10 FROM SANT’ANSANO TO FALTOGNANO

LENGTH: 2000 m
TYPE OF TRAIL: T – E – MTB
ROAD SURFACE: dirt road with paved stretches.
DIFFICULTY: with medium slopes.


LA STRADA DEI CIPRESSI 


LUNGHEZZA: 5000 m
TIPO DI PERCORSO: pedonale, ciclistico.
FONDO STRADALE: strada sterrata e asfaltata
DIFFICOLTÀ: facile

La strada, che deve il suo nome al caratteristico gruppetto di alberi situati sul crinale, è una antica via, con funzioni di tipo commerciale, che portava da Vinci al mercato di Empoli e alle sponde del fiume Arno. La prima testimonianza della strada dei cipressi in una carta la si ha in “Piante di popoli e strade” della seconda metà del XVI secolo.

THE CYPRESSIS ROUTE 


LENGTH: 5000 m
TYPE OF TRAIL: walking, cycling.
ROAD SURFACE: paved stretches and dirt road
DIFFICULTY: easy

The road, which has this name because of the characteristic group of trees located on the ridge, is an ancient road, with commercial functions, that connected Vinci to the Empoli market and the Arno river. The first evidence of the road of cypresses in a map is found in “Plants of peoples and roads” of the second half of the 16th century.


LA VIA DEL VINCIO

Scarica l’ itinerario


LUNGHEZZA: 16,7 km
TIPO DI PERCORSO: pedonale, ciclistico.
FONDO STRADALE: strada asfaltata e sterrata
DIFFICOLTÀ: facile

Il percorso collega la Via Francigena ai sentieri del Montalbano. Inizia sulla Via di Caterina, l’ antico sentiero che percorreva la mamma di Leonardo dalla sua casa in San Pantaleo fino al centro di Vinci, costeggia il torrente Vincio, attraversa il Padule di Fucecchio, una riserva naturale di notevole interesse paesaggistico e faunistico e giunge infine al Ponte Mediceo di Ponte a Cappiano.

THE VINCIO ROUTE

Download the map

LENGTH: 16,7 km
TYPE OF TRAIL: walking, cycling.
ROAD SURFACE: paved stretches with some dirt road
DIFFICULTY: easy

The path connects Via Francigena to the track of Montalbano hill. The trail begins at Caterina’s Road, the old tracks where Leonrdo’s mother used to walk from her house in San Pantaleo to Vinci where Leonardo lived. Afterward the path follows the stream Vincio, passes through the important nature reserve of Fucecchio Marshes and ends in Ponte a Cappiano at the historical bridge built by the Medici family.


LA VIA DI SANTA MARIA 

LUNGHEZZA: 8000 m
TIPO DI PERCORSO: pedonale, ciclistico.
FONDO STRADALE: strada asfaltata con tratti di strada sterrata
DIFFICOLTÀ: facile

Si tratta di un’antica strada che collegava l’attuale località di Tigliano, nel comune di Vinci, con il centro spirituale della chiesa di Orbignano. Il percorso inizia dal Mulino della Doccia (disegnato da Leonardo nei primi del Cinquecento), passa per i poderi della Colombaia, anticamente di proprietà dei Da Vinci e attraversa tre forre, con rii e vecchi mulini. Recentemente è stata riscoperta un’antica strada lastricata di circa 200 metri, ormai dimenticata da decenni.

THE SANTA MARIA ROUTE


LENGTH: 8000 m 
TYPE OF TRAIL: walking, cycling.
ROAD SURFACE: paved stretches and dirt road
DIFFICULTY: easy

It is an ancient road that connected the current town of Tigliano, in the municipality of Vinci, with the spiritual center of the church of Orbignano. The route starts from the Mulino della Doccia (designed by Leonardo in the early 16th century), passes through the Colombaia farms, formerly owned by the Da Vinci family and crosses three gorges, with streams and old mills. An ancient paved road of about 200 meters has recently been rediscovered, forgotten for decades.


IL LEONARDINO

Visita il sito

LUNGHEZZA: sentiero alto 17 km, sentiero basso 19 km
TIPO DI PERCORSO: pedonale, ciclistico.
FONDO STRADALE: strada asfaltata e sterrata
DIFFICOLTÀ: medio

Il Leonardino è un sentiero culturale-naturalistico-spirituale sulle tracce del giovane Leonardo da Vinci. Si potranno così ripercorrere i viottoli, le valli, i boschi e le colline tra Anchiano e Montevettolini vivendo un esperienza unica nel suo genere tra i luoghi natali di Leonardo. L’idea di questo itinerario parte dal suo primo disegno datato 1473 con un appunto di suo pugno ” Di Santa Maria della Neve addì 5 daghosto 1473″..

IL LEONARDINO

Visit the website


LENGTH: high path 17 km, low path 19 km
TYPE OF TRAIL: walking, cycling.
ROAD SURFACE: paved stretches and dirt road
DIFFICULTY: medium

Il Leonardino is a cultural-naturalistic-spiritual itinerary in the footsteps of the young Leonardo da Vinci for retracing the pathways, valleys, woods and hills between Anchiano and Montevettolini, while enjoying a unique experience amidst the places of Leonardo’s childhood.
The idea of this itinerary stems from his first drawing dated 1473 with a note in his own hand “Di Santa Maria della Neve addì 5 daghosto 1473”.


IL SENTIERO DEGLI ETRUSCHI

Visita il sito

LUNGHEZZA: 90 km
TIPO DI PERCORSO: pedonale, ciclistico.
FONDO STRADALE: strada prevalentemente asfaltata con qualche tratto di strada sterrata
DIFFICOLTÀ: medio

Il percorso parte da Fucecchio, all’ innesto della Via Francigena con la Via di Ponzano e termina a Fiesole, passando nei comuni di Cerreto Guidi, Vinci, Capraia e Limite, Carmignno, Signa, Campi Bisenzio e infine Firenze, seguendo il tracciato dell’antica via etrusca che collegava Volterra a Fiesole. La presenza di insediamenti etruschi lungo il cammino è il tratto caratteristico di questo itinerario: Montereggi, l’insediamento etrusco che si affacciava sul bacino dell’Arno, Artimino, con il suo museo Archeologico, i tumuli di Boschetti e Montefortini, nel territorio di Carmignano, Pietramarina, probabilmente parte del sistema di comunicazione che varcava gli Appennini, la necropoli etrusca di Prato RoselloGonfienti, con il suo grande complesso residenziale, per terminare a Fiesole con la sua area archeologica dopo aver visitato il Museo Archeologico Nazionale di Firenze per ammirare, fra gli altri, la Chimera di Arezzo.

THE PATH OF THE ETRUSCANS

Visit the website


LENGTH: 90 km
TYPE OF TRAIL: walking, cycling.
ROAD SURFACE: paved stretches and dirt road
DIFFICULTY: medium

The route starts from Fucecchio, at the graft of the Via Francigena with the Via di Ponzano and ends in Fiesole, passing through the municipalities of Cerreto Guidi, Vinci, Capraia and Limite, Carmignno, Signa, Campi Bisenzio and finally Florence, following the route of the ancient Etruscan road that connected Volterra to Fiesole. The presence of Etruscan settlements along the way is the characteristic feature of this itinerary: Montereggi, the Etruscan settlement that overlooked the Arno basin, Artimino, with its Archaeological museum, the mounds of Boschetti and Montefortini, in the Carmignano area , Pietramarina, probably part of the communication system that crossed the Apennines, the Etruscan necropolis of Prato Rosello, Gonfienti, with its large residential complex, to end in Fiesole with its archaeological area after visiting the National Archaeological Museum of Florence to admire , among others, the Chimera of Arezzo.


ROMEA STRATA

Visita il sito 


LUNGHEZZA:  797 km, tratto San Baronto – Fucecchio 26,3 km
TIPO DI PERCORSO: pedonale, ciclistico.
FONDO STRADALE: strada asfaltata e sterrata
DIFFICOLTÀ: medio

E’ un’ antichissima via di pellegrinaggio che attraverso cinque direttrici collega il Nord Europa a Roma e, quindi, a Santiago e a Gerusalemme. Il tratto San Baronto – Fucecchio attraversa la Torre di Sant’ Alluccio, Santa Lucia, Anchiano, Vinci e prosegue verso Cerreto Guidi.

ROMEA STRATA

Visit the website


LENGTH: 797 km, stretch San Baronto – Fucecchio 26,3 km
TYPE OF TRAIL: walking, cycling.
ROAD SURFACE: paved stretches and dirt road
DIFFICULTY: medium

It is an ancient pilgrimage route that connects Northern Europe with five routes to Rome and, therefore, to Santiago and Jerusalem. The San Baronto – Fucecchio section crosses the Tower of Sant ‘Alluccio, Santa Lucia, Anchiano, Vinci and continues towards Cerreto Guidi.